Contributors

Who contribute to make sense…. Not just partners

Francesco Baronti

Artist

Come una grande spugna assorbo e restituisco mixando in un unico dipinto fatti di cronaca, simboli delle fiabe, citazioni musicali o cinematografiche e ricordi dell’infanzia.

Cresciuto tra Livorno, la Somalia e Porto Rico. Fin dagli esordi ha manifestato una forte propensione per il racconto. Protagonista delle sue opere è un mondo fantastico popolato da omini curiosi e ribelli, in cui non mancano i richiami alla contemporaneità dove i personaggi amati dai più piccoli vengono catapultati violentemente nell’universo dei grandi, fatto di vizi, illusioni e sotterfugi. Utilizza così come un abile deejay un ventaglio di linguaggi provenienti da correnti artistiche diversissime tra loro: dalla pop art al surrealismo, dalla street art ai comics, fino alla grafica.

Nel 2010 Art in Italy gli dedica la copertina della rivista.

Espone nel museo Magi 900 di Pieve di Cento con artisti di fama mondiale come: George Lilanga, Esther Mahlangu, Julien Blain, Shozo Shimamoto, Sarenco.

Progetta per Premium Attitude Project uno dei 4 tavoli sensoriali proposti durante la formazione. Il tema del tavolo “Baronti” è lo storytelling sperimentato tramite il disegno libero.

 

Carlo Mari

Fotografo

Qualsiasi cosa potrebbe diventare il mio soggetto preferito sempre che, questa cosa o questo qualcuno mi dia il giusto  “Là”  (con l’accento sulla à) per farmi iniziare a fotografare. La vita degli animali selvaggi e liberi, le bellezze della natura, l’essere umano in tutte le sue forme espressive, ciò che è bello e appaga il mio occhio ed il mio spirito.

Nato a Milano nel 1959, fotografo eclettico di reportage, moda e pubblicità, con indiscutibili origini professionali legate al viaggio e alla natura. Nell’affascinante paradiso dell’Africa orientale vive per diversi mesi all’anno in stretto contatto con la natura e con i popoli tribali. Carlo Mari ha al suo merito molti libri pubblicati in tutto il mondo di cui 6 riguardano l’Africa orientale, tra cui il Kenya e la Tanzania. È conosciuto per le sue fotografie di nudo e per la sua edizione limitata di fotografie FineArt dell’Africa, presente in molte collezioni private di tutto il mondo.

Realizza per Premium Attitude Project 50 autoritratti di operai al lavoro, scatti che comporranno una mostra fotografica per uno stabilimento del settore automotive.

www.carlomaristudio.com

 

Maurizio Galimberti

Fotografo e “instant artist”

A volte il ritmo silenzioso dei miei ritratti pone i soggetti a farsi una domanda…Maurizio dove guardo? cosa faccio? Io non rispondo e scatto senza perdere un secondo…in cinque minuti lo shoot è finito… nell’ordine perfetto… pronto per essere montato… senza aggiungere nulla…senza togliere e sostituire nulla.

Racconta storie tramite il fascino della stampa istantanea delle Polaroid. Ritrattista ufficiale al Festival del Cinema di Venezia, ha esposto alla Triennale di Milano e partecipato alla 57ª Biennale Arte di Venezia. Numerosi sono i ritratti eseguiti nel mondo del cinema, dell’arte e della cultura. Le sue opere fanno parte di prestigiose collezioni di fotografia. Il “Mosaico” è la tecnica utilizzata per ritrarre non solo volti, ma anche paesaggi, architetture e città. Con equilibrio Galimberti alterna l’emozione per la composizione, in cui si fa più manifesta la ricerca del ritmo di cui i Mosaici ne sono un esempio, ad una propensione verso il particolare, la scena intima da riprendere e immortalare la cui resa è rappresentata da un unico scatto, ovvero dalla singola polaroid.

Realizza per Premium Attitude Project 5 ritratti singoli che verranno poi assemblati secondo la tecnica del Mosaico fotografico.

www.mauriziogalimberti.it

Patrizia Chiodini

Comunicazione visiva e Designer

Do or Do not, there is no try“. 

1° dogma per diventare un cavaliere Jedi 

YODA

Gestisce e coordina Studio Lab dove da sempre si occupa di trasmettere informazioni e valori attraverso le arti visive e il design, occupandosi con attiva partecipazione anche alla comunicazione nel sociale. È anche ideatrice e fondatrice di Messaggi da indossare®, progetto che nasce dalla voglia di comunicare e di fare sharing, con l’obbiettivo di sperimentare la comunicazione attraverso l’oggetto da indossare, da usare e da regalare.

Ha curato per Premium Attitude Project la creazione e lo studio del brand, la comunicazione a 360 gradi dall’identità visiva al web.

www.studiolab.info

Anna Piussi

Garden designer

Creo giardini: perché il bello è necessario, e la natura indispensabile. Amo condividere questa passione per arte ed ecologia.

Progettista premiata di giardini e membro pre-registrato della Società dei giardinieri. Scrive per numerose riviste del settore. Studia all’università di New York e poi all’Università di Oxford Storia dell’Arte e Garden Design. Ha viaggiato molto in Europa, Medio e Estremo Oriente, e in Africa. Nei suoi progetti ricerca il legame tra architettura e ambiente e propone soluzioni sempre ecologiche, senza però perdere di vista la visione del giardino come opera d’arte, creata per il piacere dei suoi visitatori.

Per Premium Attitude Project progetta e supporta la riqualificazione delle aree verdi di uno stabilimento.

www.in-giardino.com

 

Alessandro D’Oria

Insegnante di Thai Chi

A una mente tranquilla, l’universo intero si arrende.

Dal 1989 pratica arti marziali, iniziando con l’Aikido, per poi esplorare la Kick Boxing ed in seguito Kali filippino e Panantukan. Si avvicina alla pratica del Tai Chi Chuan stile Wudang grazie al Maestro Tony Ligorio.  Quest’antica arte marziale cinese diventa in breve tempo per lui non solo un allenamento per il fisico ma anche per la mente, conducendolo verso nuove consapevolezze.  Attraverso il Tai Chi Chuan ritrova equilibrio e serenità ed inizia quindi il lungo cammino per diventare insegnante di questa disciplina, dalle forme a mano nuda fino allo studio delle armi antiche.  Le numerose esperienze accumulate nel tempo gli permettono di coniugare i più antichi concetti di movimento e filosofia Taoista con i più moderni aspetti di biomeccanica, per offrire agli allievi la possibilità di riscoprire a fondo questa meravigliosa disciplina. Nel 2010 viene scelto come protagonista di uno Spot per l’Alfa Romeo Giulietta in qualità di praticante di Tai Chi Chuan.

Per Premium Attitude Project, tramite le tecniche del Tai Chi e delle arti marziali, aiuta le persone a lavorare sul “Grounding” e sulla “Qualità della Presenza”.

Pino Pirovano

Attore e doppiatore

Il lavoro dell’attore è la palestra dell’anima.

Attore, dialoghista, doppiatore, direttore di doppiaggio, e insegnante. Diplomato alla Scuola di Teatro “Arsenale” di Milano nel 1982, debutta in teatro nel 1983 al Teatro Carcano di Milano con lo spettacolo “Girotondo” di A. Schnitzler regia di G.Mantesi. Ha iniziato l’attività di doppiatore/dialoghista nel 1988 presso la Merak Film di Cologno Monzese e dal 2005 al 2015 è stato Direttore Artistico della società di doppiaggio “Logos” di Milano. Attualmente svolge l’attività di direttore del doppiaggio presso “SDI MEDIA” una multinazionale dell’audiovisivo con sedi a Roma e Milano. Da più di 33 anni collabora con la scuola di teatro Centro Teatro Attivo di Milano dove insegna Tecniche di Training Teatrale e Doppiaggio. Inoltre tiene il corso di dizione nel Master di Giornalismo all’università IULM di Milano e collabora con la Civica Scuola Interpreti e Traduttori A. Spinelli. E’ consulente aziendale di Tecniche di Comunicazione e Formazione Manageriale nell’ambito del Public Speaking, Team Building e Coaching.

Ha collaborato con Premium Attitude Project supportando le persone nel veicolamento delle emozioni attraverso esercizi sull’utilizzo della voce.

Stefano De Luca

Regista

Ho sempre voluto raccontare storie che incantassero le persone. Anzi, esattamente come scrive Hesse ne L’infanzia del Mago, ho sempre desiderato essere un mago. Ho sempre desiderato trasformare, elevare, trasfigurare la cosiddetta “realtà”. Questa opportunità di accedere a un diverso modo di percepire il mondo e me stesso nel mondo insieme agli altri è per me il teatro.

Allievo e assistente di Giorgio Strehler. Approfondisce la sua formazione alla scuola del Teatro Maly di S. Pietroburgo sotto la guida di Lev Dodin e in altri teatri europei, tra cui la Royal Shakespeare Company. Ha insegnato e tenuto workshop per attori nelle più prestigiose istituzioni tra cui: Accademia di Cinema e Teatro di Budapest, Accademia di Musica e Teatro di Stoccarda, Shangai Theatre Academy, nelle università di Berkeley e UCLA, alla scuola Schepkin del Teatro Maly e al GITIS di Mosca.
Tra le sue regie: Ubu Re, di Alfred Jarry; Le notti bianche di F. Dostoevskij; Enrico IV di Pirandello (premiato dalla critica); Questi fantasmi! di E. De Filippo, Gl’Innamorati di Goldoni; Filumena Marturano di E. De Filippo. Dal 2004 è curatore, assieme a Ferruccio Soleri dell’ultima edizione dell’Arlecchino Servitore di due padroni, regia di Giorgio Strehler.

Per Premium Attitude Project dal 2012 realizza Atelier sulla “Qualità della Presenza”.

www.stefanodeluca.it

Fabrizio Brandi

Attore

Attore di origine livornese, muove i suoi passi fra palcoscenico teatrale e set cinematografici. E’ inoltre narratore e insegnante di recitazione presso la Scuola di Teatro Artimbanco di Cecina (LI).
Ha rivestito l’incarico di Direttore artistico nelle edizioni 2016-‘17 del Festival “Scenari di quartiere”, rassegna teatrale realizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni di Livorno. In particolare, dalla narrazione Blocco 3 è stato pubblicato un libro per Edizioni Erasmo.
Nel mondo del cinema, una delle collaborazioni più interessanti è quella ne La prima cosa bella di Paolo Virzì (Medusa Film, 2010), nel quale interpreta il ruolo di Giancarlo. Compare inoltre ne I primi della lista (2011) e La pazza gioia (2016).
Nel 2008 ha invece lavorato con Emanuele Barresi nella realizzazione del film Non c’è più niente da fare, prodotto da Eagles Pictures.
E’ interprete in serie TV tra cui I delitti del Barlume (2013) e Il commissario Manara (2011).
Recita nel documentario di carattere storico E poi venne il silenzio (2010), diretto da Irish Braschi.

Per Premium Attitude Project supporta alcuni incontri di formazione utilizzando le tecniche teatrali.

 

Giovanni Galleni

Pilota e Istruttore

La velocità è la mia passione, sono cresciuto andando “di corsa”.

Atleta poliedrico si divide tra l’amore per le due e le quattro ruote. Con le moto ha partecipato per ben 6 volte alla gara su sabbia più prestigiosa del mondo, l’ENDURO DI TOUQUET in Normandia. In auto si impegna a livello professionistico sia in pista che su strada con vetture di moderna generazione e anche con auto storiche. Come istruttore di guida trasmette la sua esperienza e la sua passione ai giovani e anche ai meno giovani che vogliono avvicinarsi alle discipline motoristiche.

Supporta Premium Attitude Project nell’organizzazione di eventi legati al mondo Automotive e negli Outdoor “adrenalinici”.